Sono nato a Salsomaggiore Terme (Parma) nel 1955 e risiedo a Piacenza. Sono sposato dal 1978 con Graziella.
Ho una figlia, Margherita, e una grande passione: la politica, che per me significa lavorare per costruire il futuro della nostra comunità.
Vai al curriculum completo


lunedì 14 settembre 2009

La Classe di Ferro

Agli inizi degli anni settanta un gruppo di amici che condividevano una comune visione della società e della politica, avendo maturato la necessità di meglio approfondire alcuni argomenti che ritenevano poco sviluppati dagli organi di informazione, diedero vita ad un mensile che chiamarono, proprio per evidenziarne la portata territoriale, “Piacenza e le sue valli”.

Di quel periodico, che uscì regolarmente per tre anni sotto la capace organizzazione di Giorgio De Petro, mio padre Giovanni, allora Consigliere Regionale nelle file della Democrazia Cristiana e successivamente Senatore della Repubblica, curava, tra l’altro, la regolare stesura di una breve e sempre pungente rubrica che poneva l’accento su fatti e comportamenti di particolare interesse (soprattutto politico) firmandosi “La classe di ferro” per rimarcare con orgoglio l’appartenenza ad una generazione che, nata e cresciuta sotto il fascismo, aveva dovuto sopportare e vivere situazioni drammatiche ed era riuscita non solo a sopravvivere ma, ben di più, a cambiare il proprio destino e quello del proprio Paese.

In ricordo di quella generazione di grandi uomini e per fare il paio con una situazione politica ed economica che il nostro Paese sta attraversando in questo periodo, mi permetto di prendere “a prestito” lo stesso pseudonimo per firmare interventi legati al dibattito politico, consapevole della impossibilità di un paragone impari ma solo per rimarcare l’odierna necessità del recupero di quei valori morali ed etici che diedero la forza ai nostri padri di lottare e crescere come uomini e come comunità.

Mario Spezia

Nessun commento:

Posta un commento