Sono nato a Salsomaggiore Terme (Parma) nel 1955 e risiedo a Piacenza. Sono sposato dal 1978 con Graziella.
Ho una figlia, Margherita, e una grande passione: la politica, che per me significa lavorare per costruire il futuro della nostra comunità.
Vai al curriculum completo


domenica 15 giugno 2014

Il fascismo e il movimento cattolico-popolare in provincia di Piacenza negli anni 1921-1926


Gli alunni della classe quinta del Liceo Scientifico "E.Mattei" di Fiorenzuola d'Arda, hanno realizzato una ricerca storica dal titolo <IL FASCISMO E Il MOVIMENTO CATTOLICO-POPOLARE IN PROVINCIA DI PIACENZA NEGLI ANNI 1921-26>, sviluppando anche una sezione di storia dell’arte, dedicata allo studio di sei opere di artisti piacentini di quel periodo, alcuni dei quali convinti sostenitori del nascente regime fascista; dal lavoro è scaturita la pubblicazione di un volume patrocinata, tra l’altro, dall’Associazione Nazionale Partigiani Cristiani di Piacenza.
Dopo la presentazione a Fiorenzuola, il volume viene illustrato a Piacenza in quanto il periodo storico preso in esame coincide con una parte importante della vita del prof. Giuseppe Berti, parrocchiano di Sant’Anna, tra le maggiori figure di cattolico antifascista fin dal 1921 nella nostra provincia, di cui si è da poco concluso il percorso diocesano del processo di beatificazione e di cui ricorrono, proprio il 7 giugno, i 35 anni dalla scomparsa. Tra l’altro alla parrocchia di Sant’Anna è legato anche il ricordo di don Francesco Gregori parroco dal 1899 al 1927 di cui si parla diffusamente nel cap. II del libro per il suo ruolo di direttore de Il Nuovo Giornale.




Nessun commento:

Posta un commento